fbpx

Wicky Priyan_2

Wicky Priyan

Ceylonese di nascita, classe 1970, Wiky Priyan cresce sotto l’egida del maestro Kan, a Tokyo. Qui apprende le raffinatezze della cucina kyotese – la più illustre –  e poi tecniche antiche riservate a pochi iniziati, come quelle della cucina kaiseki, l’espressione culinaria più alta del Giappone. Dopo Kan, Priyan viaggia lungo, nel 2000 ottiene il primo incarico da chef al Four Seasons di Bali. Sei mesi dopo è in Italia a Milano da Nobu, poi nelle cucine di Zero Contemporary Food. Nel novembre 2011 apre nel capoluogo lombardo il suo Wicky’s Wicuisine Seafood. C’è poca Ceylon nei suoi piatti, mentre dominano due impronte, quella nipponica e quella mediterranea che Priyan fa incontrare in commistioni dalla profonda armonia. Al termine fusion, lui preferisce wicuisine, per tratteggiare uno stile personale dove a fondersi sono prima di tutto il sentimento del rispetto e il valore della cultura. Nel suo ristorante non si parla di sushi, e neanche di fusion, ma si parla di Wicuisine, un interessante combinazione di arte giapponese nella lavorazione del pesce, ingredienti italiani e l’esperienza di uno chef nato in Shrilanka, che ha vissuto e studiato dal maestro Kan il più grande maestro di sushi del Giappone.

STARS COOKING A EASY FISH DOMENICA 17 GIUGNO 2018